Giornale del foro in cui raccolgono le piu'importanti regiundicate de'supremi tribunali di Roma e dello Stato Pontificio in materia civile

Couverture
 

Autres éditions - Tout afficher

Expressions et termes fréquents

Fréquemment cités

Page 216 - Itaque si filius tuus mortis tuae tempore in potestate tua sit, nepotes ex eo non poterunt testamento tuo tutorem habere, quamvis in potestate tua fuerint; scilicet quia mortuo te in patris sui potestatem recasuri sunt.
Page 131 - Le leggi del diritto comune, moderate secondo il Diritto canonico, e le Costituzioni apostoliche, continueranno ad essere la norma dei giudizi! civili in tutto ciò che non viene altrimenti disposto in questo Regolamento.
Page 77 - Non è luogo alla vendita definitiva ; 1 1 .° se , trattandosi di fondi destinati ad opifizi , non vi sono offerte che .eccedano il primo prezzo aumentato almeno di due decimi ; 2.° se , trattandosi di fondi urbani , o di fondi rustici nudi o vestiti naturalmente , non vi sono offerte che eccedano il primo prezzo , accresciuto almeno di un decimo...
Page 294 - Pontificio, le leggi commerciali pubblicate con l'Editto del 1° giugno 1821. | 2. Continueranno pure ad essere osservati gli statuti locali, in quelle parti, che contengono provvedimenti relativi alla coltura del territorio, al corso delle acque, ai pascoli, ai danni dati nei terreni, e ad altri simili oggetti rurali.
Page 216 - Permissum est itaque parentibus, liberis impuberibus, quos in potestate habent, testamento tutores dare.
Page 32 - Bonorum' appellatio aut naturalis aut civilis est. Naturaliter bona ex eo dicuntur, quod beant, hoc est beatos faciunt: beare est prodesse. In bonis autem nostris computari sciendum est non solum, quae dominii nostri sunt, sed et si bona fide a nobis possideantur vel superficiaria sint. Aeque bonis adnumerabitur etiam, si quid est in actionibus petitionibus persecutionibus: nam haec omnia in bonis esse videntur1. 1 [II termine «bona» ha un senso o naturalistico o giuridico.
Page 49 - Rota conosce e giudica, in secondo grado di giurisdizione, le cause maggiori di cinquecento scudi romani, o di valore indeterminato, e quelle che sono qualificate come cause più gravi in materia ecclesiastica, decise in prima istanza dagli Ordinarii diocesani, dal tribunale del Vicariato di Roma e dal prelato uditore della Camera.
Page 261 - Del cardinale vicario di Roma e suo distretto ; di un prelato vicegerente; di un prelato luogotenente civile.
Page 77 - Qualora nel primo e nel secondo incanto non abbia luogo la vendita provvisionale, dovrà il medesimo rinnovarsi per la terza ed ultima volta, nel modo e con le norme prescritte superiormente ; non vi sarà bisogno che vi concorrano i tre oblatori.
Page 127 - Si le porteur exerce le recours individuellement contre son cédant, il doit lui faire notifier le protêt, et, à défaut de remboursement, le faire citer en jugement dans les quinze jours qui suivent la date du protêt, si celui-ci réside dans la distance de cinq myriamètres.

Informations bibliographiques